DDL Lorenzin: quella del chimico è una "professione sanitaria"

Tipologia news: 
home
Data pubblicazione
Pubblicato il: 
07/02/2018
 
DDL Lorenzin: quella del chimico è una "professione sanitaria"
 
Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 31 gennaio 2018 della legge 3 dell'11 gennaio 2018 sul riordino delle professioni sanitarie, ("Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute") che entrerà in vigore il 15 febbraio prossimo, la Chimica entra di diritto nell'ambito delle "professioni sanitarie".
Il prof. Pierluigi Barbieri, presidente dell'Ordine dei Chimici del Friuli Venezia Giulia,con sede presso il DSCF, commenta favorevolemente la notizia, che prelude alla nascita della Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici, sotto il controllo del Ministero della Salute: "è un'ulteriore indicazione della rilevanza della professione di Chimico per la salute e il benessere del corpo sociale; il riconoscimento del Chimico come professione sanitaria può anche preludere all'attivazione di scuole universitarie di specialità, che consentono accesso a posizioni dirigenziali nel sistema sanitario nazionale."
 
Positivi anche il commenti del Presidente del Consiglio Nazionale dei Chimici, dott. chim. Nausicaa Orlandi.
 
Ultimo aggiornamento: 07-02-2018 - 17:15
Share/Save