Silice Nanometrica

Il processo sol-gel in microemulsione inversa nonionica, per la sintesi di silice nanometrica viene studiato sia in condizioni di catalisi basica che acida. Tale mezzo di reazione è l'unico modo per ottenere silice di dimensioni nanometriche da catalisi acida. Questa consente il doping con ioni di metalli di transizione. Le particelle dopate mostrano interessanti proprietà  di luminescenza nel NIR, che potrebbero venir sfruttate nel bioimaging e per pigmenti in inchiostri di sicurezza. Inoltre, sono da testarne le proprietà  catalitiche.

La reazione viene seguita in situ mediante NMR multinucleare, PGSTE-NMR e SAXS. Infatti, il processo in microemulsione inversa catalizzato da acido è del tutto nuovo e necessita di una messa a punto. Attualmente l'obiettivo è l'ottenimento di particelle di dimensioni dell'ordine delle decine di nanometri, monodisperse, in pochi giorni e con alta resa, come già  accade con la catalisi basica. Un altro aspetto critico, da migliorare, a cui si sta lavorando, è un isolamento efficiente del prodotto finale. Le nanoparticelle vengono caratterizzate mediante spettri FT-IR e di fotoluminescenza ed analisi TEM.

Gruppo di ricerca

Gruppo Silice nanometrica
Ultimo aggiornamento: 23-02-2018 - 19:50