Nanoparticelle nell'ambiente e nanotossicologia

Questa linea di ricerca è incentrata sullo studio dell'esposizione cutanea a nanomateriali, che riscuote particolare interesse sia nel campo dell'igiene occupazionale che in quello della salute pubblica.

L'assorbimento cutaneo, spesso non adeguatamente considerato nell'ambito di una completa valutazione del rischio, rappresenta una delle possibili vie d'accesso all'organismo umano di sostanze potenzialmente tossiche. Il gruppo sta focalizzando l'attenzione sulla caratterizzazione di nanoparticelle e prodotti contenenti nanomateriali, sullo studio in vitro della loro capacità  di attraversare la barriera cutanea e di essere assorbiti a livello sistemico, sui meccanismi di tale processo e sulla tossicità  che hanno sulle cellule cutanee.

Questi studi sono il risultato di un'intensa collaborazione con l'Unità  Clinica Operativa di Medicina del Lavoro e con il Dipartimento di Scienze della Vita, all'interno di una rete internazionale che vede la partecipazione di diversi gruppi di ricerca che si occupano di nanotossicologia.

Ultimo aggiornamento: 20-07-2018 - 19:50