Immobilizzazione di fattori neurotrofici per lo sviluppo di nano-sistemi diagnostici di malattie neurodergenerative

Esistono solide evidenze scientifiche che deficit cognitivi, malattie degenerative e disordini dello sviluppo del SNC sono accompagnati da una riduzione dei fattori neurotrofici, tra i quali il "Brain-Derived Neurotrophic Factor" o BDNF, i quali supportano l'attività neuronale. La forma "troncata" di questo peptide può svolgere un ruolo specifico nel determinare la plasticità  neuronale e quindi rappresenterebbe un biomarker per identificare specifici deficit cognitivi. Questa ricerca mira a comprendere il ruolo biologico e le interazioni del BDNF-troncato con i suoi recettori, anche facendo uso di metodi di modellismo molecolare. Parallelamente queste informazioni vengono sfruttate per la messa a punto di nuovi sistemi diagnostici che consentano la misurazione dei livelli di BDNF-troncato nel siero dei pazienti.

Ultimo aggiornamento: 15-10-2018 - 19:50